La patente per la moto

La patente per la moto

 

 

In Italia sono presenti molti appassionati di moto, questo è ben dimostrato anche dall’aumento  delle vendite di motociclette e di richieste per ottenere la patente per le due ruote.

Per poter guidare una motocicletta bisogna prendere la patente A e dal 2017  per adeguarsi a quelle che sono le normative europee per quanto riguarda i motoveicoli sono state introdotte delle novità nel Codice della Strada che comprendono la modifica delle diverse categorie con una modifica delle limitazioni, mentre  per l’esame si puà scegliere sempre una qualsiasi motorizzazione Milano.

Le tipologie di patenti

Seguendo le nuove normative europee la  patente per la moto è stata divisa in tre macro categorie  di patente A:

  • A1
  • A2
  • A3

La patente  A1

Con la patente A1 si possono guidare tutti quei veicoli a due ruote che non superano i 125 cc e gli 11 kw di potenza.

Per prendere la patente A1 bisogna aver compiuto 16 anni e vanno fatte due prove: quella scritta che prevede un test di 40 domande e poi la prova su strada divisa in due tranche la prima che serve per vedere il controllo del  veicolo e la seconda su strada per vedere se il candidato rispetta le norme del codice, quindi il motociclista deve stare attento a non superare i limiti di velocità e rispettare la segnaletica stradale.

La patente A2

Un altro tipologia di patente è quella A2 che può essere conseguita da tutti quei soggetti che abbiano compiuto i 18 anni e che permette di guidare le moto fino a 35 kw di potenza e in questo caso se si è in possesso di una patente A1 basta sostenere solo l’esame pratico, sempre suddiviso in due prove.

La patente A3

La principale patente per la motocicletta è l’A3 che permette di poter guidare ogni tipo di moto senza  limiti d’età, ma bisogna aver compiuto almeno 24 anni.

Nel caso in cui il soggetto che deve prendere la patente A3 abbia già conseguito l’ A2,  può sostenere  l’esame per la nuova patente dopo due anni e il superamento di una specifica prova.

La prova pratica per la patente A3 deve essere svolto con una moto con una cilindrata pari o superiore i 600 cc e la sua potenza non deve superare i 40kw.

La patente A3  è quella che ha subito il maggior numero di modifiche, infatti il limite d’età è stato alzato da 21 a 24 anni e prima chi aveva  l’A2 passava direttamente alla nuova patente.