Il casco per la bici con l’airbag

Il casco per la bici con l'airbag

 

La bicicletta, si sa, è uno dei mezzi di locomozione più utilizzati negli ultimi anni. Specialmente in alcune zone del mondo, come il Nord Europa, i ciclisti sono in continuo aumento. In Italia la tendenza è leggermente più morbida rispetto ai “colleghi” europei, ma le due ruote piacciono molto anche nel Belpaese. Proprio per questo assistiamo in continuazione a nuovi trends che ruotano attorno al mondo della bicicletta e della mountain bike. Se negli ultimi anni è stato soprattutto l’abbigliamento per la mountain bike ad attirare l’attenzione in merito alle novità sportive di questo segmento specifico, ultimamente assistiamo a moltissimi nuovi lanci dei prodotti più disparati che girano attorno al mondo della bicicletta. Le due ruote sono comode e agili, sono soprattutto ecologiche e consentono anche, oltre agli spostamenti, di fare un po’ di sano movimento che non fa mai male.

E visto che il numero degli italiani che predilige la bicicletta per spostarsi anche in città è in continuo aumento, la questione sicurezza sulle due ruote sta diventando un argomento sempre più attuale e stringente. Purtroppo in Italia ci sono ancora pochissime zone riservate alle due ruote, la cultura e il rispetto per la bicicletta sono ancora poco diffusi e di conseguenza anche la sicurezza di chi va in bici spesso viene meno. Da qui una delle ultime invenzioni che farà sicuramente furore tra gli appassionati del settore: è arrivato il casco con l’airbag.

Com’è fatto il casco con airbag

In realtà non si tratta propriamente di una novità, ma vista la crescita del numero di bici che percorrono in lungo e largo le città anche italiane, si pensa continuamente a nuovi metodi per garantire maggiormente la sicurezza e la salute di chi usa abitualmente la bici. E qual è il rischio maggiore per chi inforca la bici? Sicuramente quello di cadere rovinosamente sull’asfalto! Vista anche la condizione rovinosa delle strade italiane, spesso zeppe di buche e con continui lavori di manutenzione straordinaria, il pericolo di cadere per terra magari sbattendo la testa è davvero alto. Occorre allora correre ai ripari indossando un casco con airbag. La firma di questo prototipo appartiene alle svedesi Anna Haupt e Terese Alstin, appassionate di design che proprio all’università di Lund hanno sviluppato questo casco che è invisibile, bello e sicuro. Vediamo come funziona. Il casco è in nylon. Non pensate che sia poco resistente, al contrario, pur trattandosi di nylon non si rompe in caso di caduta, è progettato per resistere a cadute e strappi violenti. Si indossa chiaramente da quando si monta in bici, mettendoselo sul collo e accendendolo. A questo punto – ma è meglio non provarlo, credeteci sulla parola – in caso si dovesse cadere l’airbag si gonfia grazie all’elio e ci salva la vita e la testa. Insomma, a vederlo potrebbe sembrare un bel cappuccio, ma si tratta di una grande invenzione salvavita.