La Skoda Octavia Wagon

La Skoda Octavia Wagon

La Skoda Octavia Wagon si è presentata al grande pubblico subito dopo la sua versione berlina tre volumi ed ha fatto il suo debutto ufficiale all’interno del rinomato Salone di Ginevra nel 2013. Quello che colpisce in primo luogo e forse più di ogni altra cosa, a nostro avviso, è sicuramente il suo stile, molto semplice e pulito ma comunque molto apprezzabile in una vettura che fa del suo rapporto qualità prezzo uno dei suoi punti di forza più grandi. Nel posteriore troviamo dei bellissimi gruppi ottici a LED di forma squadrata ed il lunotto inclinato di un po’, il quale per certi versi ricorda vagamente il family feeling della serie Audi Avant. Il a risultato a nostro parere è comunque del tutto riuscito. Il resto dello stile, inoltre, riprende fedelmente quello della Skoda Octavia III nella sua versione classica, che si fa portabandiera e avanguardia del più recente corso stilistico di questa casa automobilistica.

Caratteristiche

In contemporanea all’arrivo della versione station wagon all’interno degli showroom Skoda Roma è poi debuttata nel listino internazionale anche la particolare variante dotata di trazione integrale dell’Octavia, vettura volta ad arricchire ancora di più l’offerta della Skoda. Questo particolare sistema prevede un giunto chiamato “Haldex” di quinta generazione che si occupa di gestire la coppia in maniera intelligente inviando la potenza solamente alle ruote che risultano avere la maggiore presa sul fondo stradale al momento. Questo sistema di trazione è molto similare anche alla versione Scout, la variante contraddistinta dai fascioni paracolpi e che si presenta un po’ come station-wagon e un po’ come crossover.

Comunque sia, tornando alla nostra Skoda Octavia Wagon, è doveroso segnalare che le le sue dimensioni risultano leggermente aumentate: si parla di 110 mm in più per quanto riguarda il passo, ben 90 mm in più nella lunghezza totale e 45 mm extra anche in larghezza. I manager della casa tuttavia giustificano orgogliosi sostenendo che l’abitacolo è davvero molto spazioso: chi siede sui sedili posteriori ha a propria disposizione davanti alle ginocchia ben 73 mm di spazio in lunghezza. Questo valore la rende senza ombra di dubbio la vettura più spaziosa del segmento. Davvero molto notevole anche la sua capacità di bagaglio. All’interno del bagagliaglio si possono stivare tranqiullamente fino a 610 litri nella sua configurazione a cinque posti: davvero un record nella categoria. Abbassando poi anche i sedili posteriori, il baule aumenta vertiginosamente fino ad avere una capienza di 1740 litri, quasi il triplo. senza contare poi anche il doppio fondo. Non mancano, infine, anche dei pratici e comodi portalattine o portaoggetti qua e là.