Cerca

- 06/03/2013 - Novita' Toyota

Toyota RAV4

Anteprima europea per il suv di successo Toyota RAV4, giunto alla sua quarta generazione. Disponibile una nuova modalità Sport studiata appositamente per la trazione integrale

Toyota RAV4
Toyota RAV4
Si presenta al pubblico europeo al Salone di Ginevra la quarta generazione della Toyota RAV4, sviluppato per rispondere alle esigenze di una base di clienti in continua evoluzione: famiglie dallo stile di vita attivo, in cerca di veicoli spaziosi e versatili.
Il nuovo RAV4 rispecchia questa tendenza a un utilizzo molto eterogeneo senza però sacrificare nessuna delle qualità essenziali del modello, e cioè la manovrabilità, la versatilità, la posizione di guida e le potenzialità sia su strada che in off-road.
Il nuovo RAV4 si presenta con una gamma completa e con una riduzione di circa l’11% rispetto al modello uscente.
Accanto alla nuova posizione di guida, ai nuovi sistemi di sospensione, al nuovo Servosterzo Elettrico e alla disponibilità di una nuova modalità Sport studiata appositamente per la trazione integrale, la tecnologia Integrated Dynamic Drive System garantisce al nuovo RAV4 straordinari livelli di stabilità e agilità su qualsiasi superficie.

Design
Un design intramontabile, con esclusive caratteristiche e una straordinaria ergonomia interna
Ottime prestazioni aerodinamiche, handling elevato, riduzione del rumore e un’eccezionale efficienza
Innovativo design interno con materiali e finiture di alta qualità, rivestimenti soft-touch e strumenti con retroilluminazione Clear Blue
Nuova ergonomia della posizione di guida, straordinaria visibilità anteriore e un’esperienza di guida senza precedenti
Grande spaziosità e versatilità, ottimo comfort per i sedili posteriori e maggiore capacità di stivaggio
205 mm più lungo rispetto al modello uscente (rispetto alla variante Crossover senza ruota sul portellone), e con 4.570 mm di lunghezza totale, il RAV4 è caratterizzato da una silhouette che ne enfatizza tutta la versatilità, lo spazio, il carattere sportivo e le straordinarie doti dinamiche.
L’altezza del nuovo modello si attesta a 25 mm in meno rispetto a quello attuale, ma con un incremento di 30 mm della larghezza e di 100 mm della lunghezza del passo.
Il nuovo RAV4 dispone di un raggio di sterzata pari a soli 10,6 metri, per il massimo della manovrabilità e un grande dinamismo anche sulle strade di città.
Il nuovo volto dei veicoli Toyota unisce il design Under Priority della griglia ai dettagli Keen Look dei fari e delle Luci di Marcia Diurna (DRL) a LED, per garantire a questo nuovo SUV una presenza su strada autorevole e dinamica.
Il design Under Priority è caratterizzato da un’ampia apertura di forma trapezoidale sul paraurti anteriore e da una griglia più piccola, che nella parte alta si sviluppa sull’intera superficie che divide i fari.
Il badge Toyota, che dal centro della linea del cofano proietta la sua forma verso il basso, domina la griglia superiore, la quale a sua volta è caratterizzata da una barra cromata che si sviluppa orizzontalmente nella superficie che divide i gruppi ottici, accentuando ulteriormente l’ampiezza del veicolo.
Questa barra orizzontale va poi a comporre una forma arcuata appoggiandosi sui nuovi gruppi ottici, che con le luci di marcia diurna (DRL) a LED, posizionate all’estremità della parte anteriore, vanno a disegnare il proverbiale sguardo ‘accigliato’, o Keen Look, che è ormai diventato la firma visiva del brand Toyota.
Affiancata dagli alloggiamenti dei fendinebbia integrali, la forma trapezoidale della griglia inferiore viene enfatizzata dal rivestimento in Black Resin, che contrasta la cromatura della barra superiore.
Di profilo, il nuovo RAV4 mantiene la tradizionale combinazione tra un packaging estremamente pratico, una linea di cintura ascendente e un’esclusiva silhouette, caratteristiche che hanno accompagnato questo modello in ogni sua singola generazione.
Subito sopra la linea di cintura, oggi più pronunciata, il montante centrale e quello posteriore di colore nero sottolineano l’ampliamento della superficie dedicata ai cristalli, enfatizzando la straordinaria spaziosità degli interni. Più in basso, il contrasto tra le superfici concave e convesse nella zona degli archi ruota e dei battitacco aggiunge ulteriore dinamismo e una rinnovata percezione di robustezza.
Spostandosi verso la parte posteriore, l’abitacolo continua a delinearsi in modo ancora più chiaro, combinandosi con l’ampiezza della parte inferiore della scocca e andando a formare linee marcate subito sopra gli archi ruota posteriori.
La solidità della linea di cintura e della superficie nell’area subito sopra gli archi ruota posteriori consente di sottolineare il design dei nuovi fari, delineato dalle proporzioni ottimali della parte posteriore ed enfatizzato dalla forma dei cristalli.
Sovrastato da uno spoiler integrale, il portellone è caratterizzato dalla nuova cerniera superiore. L’assenza della ruota di scorta permette di incrementare l’efficienza aerodinamica del nuovo design.
Il veicolo può essere equipaggiato con la scelta tra pneumatici da 17” e 18”.
Il nuovo RAV4 sarà disponibile in una scelta tra sei colori esterni, due dei quali introdotti per la prima volta in questa gamma.

Abitacolo della nuova Toyota RAV4
Il design dei nuovi interni è basato sulla tradizionale praticità delle precedenti generazioni, ma con l’incremento dello spazio e una qualità premium capaci di garantire l’esperienza di guida adatta a un SUV di questo calibro.
La plancia dal design sofisticato è realizzata secondo un’architettura orizzontale suddivisa in due zone distinte, una superiore e l’altra inferiore, separate soltanto da un’asta metallica dalla forma rotondeggiante che si inserisce all’interno del tunnel del cambio, andando a delineare il nuovo pannello strumenti, il volante e il pozzetto piedi.
Il margine principale della parte superiore della plancia è caratterizzato da un rivestimento metallizzato, mentre la parte inferiore assume la forma di un sinuoso pannello rivestito in morbida pelle sintetica, lo stesso trattamento riservato ai pannelli superiori delle portiere.
A sottolineare gli strumenti a disposizione del lato guida, sono stati inseriti alcuni accenti argentati sulle bocchette di ventilazione, sui comandi della consolle centrale e sulla leva del cambio, mentre i pannelli dedicati agli alzacristalli e al tunnel della trasmissione sono rifiniti in un materiale simile alla fibra di carbonio.
I comandi e gli strumenti sono retro-illuminati in Clear Blue, un colore incisivo ed estremamente visibile che aggiunge un ulteriore tocco di eleganza e di consistenza visiva all’abitacolo.
Basandosi sul concetto di ‘Colour Block’, e cioè di schemi cromatici più compatti, a differenza dell’attuale design a doppia tonalità, le decorazioni del pannello strumenti e dei rivestimenti di portiere e sedili sono state realizzate utilizzando combinazioni capaci di sottolineare la forma e il materiale utilizzato per ciascun elemento, garantendo agli interni maggiore consistenza e dinamismo.
L’adozione di un ambiente interno studiato per garantire un accesso completo ai controlli ha portato anche alla realizzazione di una posizione di guida dall’ergonomia a dir poco eccellente, garantendo un comfort senza precedenti, una migliore visibilità e un’esperienza di guida incredibilmente coinvolgente.
Sul sedile del guidatore, il punto dell’anca è stato abbassato di 5 mm, mentre la possibilità di regolazione in altezza è passata da 15 a 30 mm. L’inclinazione del volante è stata ridotta di 2,3 gradi, mentre la possibilità di avvicinamento è stata incrementata fino a un massimo di 38 mm.
Le nuove possibilità di regolazione in altezza per il sedile consentono non soltanto di ottenere una posizione di guida ottimale, ma anche, a discrezione del cliente, di incrementare l’altezza del sedile per migliorare la visibilità frontale.
Riuscendo a unire una maggiore comodità e una straordinaria ergonomia alle nuove possibilità di regolazione, il sedile vede anche un incremento di 20 mm della lunghezza del cuscino, la cui inclinazione è stata aumentata di 2 gradi per il massimo del supporto lombare, con uno schienale a sua volta più lungo di 30 mm e piani d’appoggio laterali più alti e più spessi.
Disponibili di serie sugli allestimenti Active, Style e Lounge, i sedili sportivi offrono un ulteriore livello di supporto.
Oltre a questo, la superficie visibile del cofano è stata aumentata di 170 mm, migliorando la visibilità in caso di manovre a velocità ridotta. I montanti anteriori sono stati spostati in posizione più esterna, incrementando di 3 gradi il campo visivo a disposizione del lato guida, mentre la larghezza della loro sezione trasversale è stata ridotta dell’8%.

Maggiore spazio e versatilità
Nonostante il mantenimento della compattezza esterna, necessaria alla sua straordinaria manovrabilità, il nuovo RAV4 presenta un incremento di 205 mm (rispetto alle varianti Crossover - senza ruota sul portellone) e 100 mm rispettivamente della lunghezza totale e di quella del passo, a garanzia di un sensibile aumento della spaziosità interna, portando la capacità di stivaggio sugli stessi livelli di veicoli più grandi, anche appartenenti al segmento D.
La distanza tra i sedili anteriori e posteriori è stata incrementata per attestarsi ai vertici della categoria, per un totale di 970 mm. Con un design più sottile degli schienali anteriori, i sedili posteriori risultano oggi ancora più comodi.
I sedili reclinabili posteriori, dotati di configurazione 60:40, sono stati resi più confortevoli, grazie anche all’incremento di 2 gradi della loro angolazione e al perfezionamento dei supporti laterali.
I sedili posteriori possono essere reclinati completamente senza che sia necessario rimuovere cuscini o poggiatesta.
I sedili possono anche essere divisi con configurazione 60:40 per la massima flessibilità, con la possibilità di reclinazione indipendente delle singole sezioni.
La lunghezza dello spazio di carico è stata incrementata fino a un totale di 1.025 mm, raggiungendo una capacità massima di 547 litri. Lo spazio di stivaggio inferiore è stato a sua volta incrementato di 51 litri, passando da 49 a un totale di 100 (per le varianti equipaggiate con kit di riparazione pneumatici).
Il portellone del modello uscente è stato sostituito con una versione a cerniera superiore, disponibile inoltre con l’optional dell’apertura elettrica. Con i suoi 645 mm, la base dell’apertura si attesta tra le più basse della categoria. Molto ampia anche l’apertura totale, che raggiunge i 1.335 mm.

Motori e Trasmissioni
Una gamma completa ed efficiente, con emissioni di CO2 ridotte in media dell’11%
Nuovo motore diesel 2.0 D-4D con tecnologia Stop & Start, per emissioni ridotte a 127 g/km
Ampia scelta tra: trazione anteriore e integrale, cambio manuale e automatico a 6 rapporti e trasmissione Multidrive S
In risposta alla continua evoluzione del mercato dei SUV compatti e alla sempre crescente domanda di risparmi dal punto di vista di consumi ed emissioni, il nuovo RAV4 offre ai clienti una gamma completa di scelte, tra cui il nuovo motore diesel 2.0 D-4D.
Questa gamma completa offrirà ai clienti un bilanciamento senza precedenti tra prestazioni (sia con la trazione anteriore che con quella integrale) e consumi, sia per i motori diesel che benzina.
Questa la nuova gamma motori di RAV4: la nuova unità diesel 2.0 D-4D da 124 CV/91 kW con trasmissione manuale 6 rapporti e trazione anteriore; un potente motore diesel 2.2 da 150 CV/110 kW con la scelta tra trasmissione automatica o manuale a 6 rapporti e la trazione integrale del sistema Integrated Dynamic Drive di Toyota; un motore benzina Valvematic 2.0 da 151 CV/111kW con trasmissione manuale a 6 rapporti oppure Multidrive S (l’avanzata trasmissione Toyota a variazione continua) e trazione integrale.
Questi motori beneficiano di un’ulteriore riduzione dei livelli di CO2: in media -11% rispetto alla precedente generazione.
È opportuno ricordare come l’unità diesel 2.0 a trazione anteriore (2WD), la new entry della gamma, sarà equipaggiata con tecnologia Stop & Start, un’innovazione che ha ridotto a soli 127 g/km le emissioni di CO2.
Il nuovo RAV4 offre ai clienti un ampio ventaglio di scelte, tra cui spiccano il cambio manuale e automatico a 6 rapporti e la trasmissione Multidrive S.
E’ disponibile una trasmissione manuale con 6 rapporti per le unità diesel 2.0 e 2.2 D-4D. Questa è equipaggiata con un sincronizzatore a triplo cono, adottato per la 1a, per la 2a e per la 3a marcia, con l’utilizzo del doppio cono per il 4° rapporto, studiato per ridurre gli eccessi di rigidità a marcia inserita.
Disponibile sull’unità diesel 2.2 D-CAT, la trasmissione automatica ECT (Electronically Controlled Transaxle) a 6 rapporti è studiata per unire le massime prestazioni di guida a una straordinaria riduzione dei consumi.
Unendo la funzione di override con le palette del cambio montate sul volante alle modalità di guida Auto, Manual e Sport, la trasmissione dispone di tecnologia Control AI (Artificial Intelligence)-SHIFT, studiata per modificare gli schemi di guida adeguandoli alle scelte del cliente e alle condizioni del manto stradale.
La trasmissione è equipaggiata inoltre con un controllo lock-up completo dal secondo rapporto in poi. Questo consente la trasmissione diretta al differenziale dei cambiamenti di potenza, proprio come avviene nei tradizionali cambi manuali, e un controllo di riduzione del rapporto per offrire un’esperienza di guida più coinvolgente nelle modalità Manual e Sport.
Il motore Valvematic 2.0 l può essere equipaggiato con Multidrive S, l’avanzato sistema di Trasmissione a Variazione Continua (CVT) di Toyota. Con la disponibilità di un numero infinito di rapporti, dovuto alle pulegge a doppio cono e alla resistente cinghia in metallo, la trasmissione Multridrive S offre un’esperienza di guida incredibilmente lineare.
Capace di mantenere regimi del motore estremamente efficienti con qualsiasi velocità del veicolo, la trasmissione Multidrive S unisce il minimo rumore con le velocità più sostenute a un’estrema efficienza sia dal punto di vista dei consumi che delle emissioni, mantenendo però il rapporto ideale per garantire le migliori prestazioni da parte del motore.
Con il pulsante ‘Sport’ è possibile selezionare un rapporto più reattivo in grado di incrementare la potenza, agevolando un’esperienza di guida più coinvolgente. La trasmissione Multidrive S dispone inoltre di una modalità sequenziale manuale a sette rapporti, con il cambio della marcia disponibile sia attraverso la leva del cambio che con i paddle montati sul volante. Con la leva del cambio in posizione ‘D’, i clienti potranno sfruttare i paddle anche in modalità automatica.